Occhiali da Vista SmartBuy Collection Cat 018 DF203 raV6eKcah

SKU351649
Occhiali da Vista SmartBuy Collection Cat 018 DF-203 raV6eKcah
Occhiali da Vista SmartBuy Collection Cat 018 DF-203
lato server

Sfruttando questo modello, diventa fondamentale progettare applicazioni che non blocchino il famoso singolo "thread" a cui sono collegate, per evitare di bloccare tutte le successive richieste. Questo è il motivo per cui Node non è tipicamente usato per applicazioni che richiedono grandi capacità di calcolo (CPU) o per interrogazioni "pesanti" su database relazionali (anche se per questo problema esistono delle soluzioni, come l'implementazione di zone - vedi - e un insieme di processi che lavorano su questa).

non blocchino grandi capacità di calcolo (CPU) interrogazioni "pesanti" su database relazionali

Assolutamente NO! Ogni strumento va usato in base all'effettivo beneficio che porta, quindi se il tuo sito ha poche migliaia di utenti al giorno, se prevedi che da qui a pochi anni non possa aumentare del 5000% e non deve mostrare informazioni aggiornate ogni secondo, puoi stare tranquillo che non otterrai alcun beneficio nell'usare Node, se non quello di imparare una nuova piattaforma di sviluppo delle applicazioni lato server.

Risposta semplice: un qualsiasi editor di testo! Trattandosi di scrivere codice JavaScript vanno bene tutti gli IDE che hanno integrate le classiche funzionalità che conosci ormai molto bene, come la colorazione del codice, gli snippet, l'accesso alla finestra terminale etc etc. Ricordo tra i più usati, Visual Studio Code, Atom, Sublime, Visual Studio, Bracket etc

La prima domanda da farsi è: posso sviluppare un'applicazione in locale e poi trasferirla sul server dove è ospitato il mio sito? Ricordando le caratteristiche che deve comunque avere il web server, certamente è possibile iniziare a progettare la propria applicazione in locale e fare tutti i test del caso prima di passare nell'ambiente di produzione. Nel prossimo tutorial: "Installare Node e creare la tua prima applicazione" vedremo tutti i passaggi.

Com'è il codice della semplice applicazione in grado di rispondere ad una richiesta fatta dall'utente con la classica scritta "Hello World"?

Se nel mondo PHP è sufficiente scrivere 2 righe e salvarle all'interno di un file con estensione .php:

view plain Occhiali da Vista SmartBuy Collection Wes C1 FPDB5860A l6jJWf
print ?

oppure in Python, con una sola riga, salvata all'interno di un file .py:

Occhiali da lettura Unisex De Luxe modMellow2 DIOTTRIE150 con montatura in leggero alluminio solo 9 grammi ESPRESSOOCCHIALI MARRONE OPACO PIXaVL7ucP
Occhiali da Vista Giorgio Armani AR 7004 5001 uXNBCO
print Occhiali da Vista Vivienne Westwood VW 040 03 bgwmT0

nel mondo Node, è necessario scrivere qualche riga in più e salvarla all'interno di un file .js (sì hai capito bene: JS):

I tre codici danno come risultato lo stesso Output ("Hello World"), ma in Node è necessario "sudare" un pò di più perché è necessario anche creare gli oggetti in grado di gestire tutte le richieste provenienti dal client (utente) e le risposte che deve dare l'applicazione lato server.

Più letti

Occhiali da Vista Saint Laurent SL M7 002 sjKuBYtI8S
Salute Tempo di lettura: 3 minuti 0

Condividi su Facebook
Contenuti Sponsorizzati da

Argomenti trattati

La tubercolosi è una malattia conosciuta fin dai tempi antichi che, ancora oggi, non è stata del tutto debellata. Quali sono i tempi di incubazione della patologia? Esiste anche un apposito vaccino per la tbc. Conosciamo meglio questa malattia.

tubercolosi

Tubercolosi

La tubercolosi è una malattia di origine batterica , quindi causata da un batterio. Viene indicata anche con il nome di TBC ed è infettiva e molto contagiosa, oltre ad essere anche grave. E’ causata dal Mycobacteium tuberculosis o bacillo di Koch. In genere interessa i polmoni. Il malato di tubercolosi viene contagiato attraverso le goccioline di saliva espulse dal malato durate i colpi di tosse, sputi o starnuti. E’, quindi, una malattia che si propaga per via area. La maggior parte delle persone che entrano in contatto col batterio, però, non sviluppano i sintomi della malattia.

origine batterica

L’infezione, quando va avanti, arriva ai reni, all’apparato circolatorio e genito urinario, fino ad arrivare anche alla pelle.

La turbercolosi può portare ad ematuria (sangue nelle urine), ma anche emottisi, ovvero sangue che fuoriesce dalla bocca attraverso i colpi di tosse. C’è da dire, però, che la diffusione extrapolmonare avviene più frequentemente nei bambini e nei malati cronici, come gli immunodepressi. Oggigiorno la tubercolosi è curabile ma, se non viene trattata in modo adeguato, può essere fatale. Può arrivare a far comparire forti dolori alle ossa, ma anche meningite. E’ utile essere tempestivi nel ricorrere al medico.

è curabile

Cerchiamo di capire, adesso, qual è il tempo di incubazione della malattia. Differentemente dalle malattie infettive, la tubercolosi non sembra avere un tempo di incubazione particolare. Generalmente, la persona che riceve una diagnosi di tubercolosi viene isolata, a casa o in ospedale, per evitare il contagio. In genere, il contagio può avvenire in due o tre settimane. In questo periodo, la persona rimarrà isolata.

tempo di incubazione

La terapia, però, deve avvenire per almeno sei mesi e deve essere ovviamente prescritta dal medico.

Related videos
X

Dobbiamo dire che più del 90% delle persone che entrano a contatto con il bacillo, non sviluppano la malattia. La metà del 10% di coloro che svilupperà la malattia, lo farà entro due anni. Il rischio di sviluppare la patologia è, ovviamente, più grande in caso di difese immunitarie insufficienti , a causa di altre malattie, chemioterapia e uso di farmaci immunosoppressori, diabete, abuso di alcol e tabacco.

Segui UNISI

Università degli Studi di Siena - Rettorato, via Banchi di Sotto 55, 53100 Siena ITALIAP.IVA 00273530527 | C.F. 80002070524 | Coordinate bancarie | Caselle Pec: Posta Elettronica Certificata | Occhiali da Vista Polaroid PLD D333 003 tJycY
Contatti: urp@unisi.it - URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico Tel. 0577 235555 - N. Verde 800 221644 (attivo in Italia da rete fissa), dal lunedì al venerdì dalle ore 9.20 alle 13 e martedì e giovedì dalle 14 alle 16